Sede via della Lucchina 47 G-H Roma email pianopartecipato@libero.it Leggi qui: Lo Statuto


giovedì 14 marzo 2019

A Ottavia una domenica speciale dedicata alla Primavera.....

Ragazze ragazzi, mamme e papà, bambine e bambini,  udite! udite! 

 Domenica prossima, 17 marzo 2019, mattina e pomeriggio a Ottavia è un giorno speciale di festa del quartiere con mercatini, animazione per bambini, musica, teatro e poesia.

E dove potrebbe tenersi questa grande festa di Primavera a Ottavia??
Ovviamente a Villa Primavera! la storica struttura di accoglienza, fondata da Padre Primo Fiocchi nel 1952 (leggi qui),  che si trova in via della Stazione di Ottavia 86, vicino la farmacia.


L'evento è organizzato dall'Associazione culturale Lucchina e Ottavia e prevede un ricco programma che si svolgerà nel giardino e nella sala teatro della struttura residenziale:



Dalle 10.00 alle 12.30  
"Truccabimbi" con Samanta 
"Tutti giù per terra", botanica e giardinaggio con Roberta 

Dalle 15.30  Spazio espositivo di creazioni artigianali 

Dalle 16.00 "In Teatro!!!" 
Concerto a cura del gruppo "Anima e Coro"
 Poesie e pieces teatrali a cura del gruppo "Creativi Ottavia"


Vorremmo fosse una festa dell'Amicizia e del Sorriso contagioso. 

Si concluderà alle 18.30 con un girotondo ideale in cui ogni partecipante potrà caricarsi di energia luminosa da diffondere e donare a chi ne ha bisogno.

Vi aspettiamo numerosi! 


Associazione culturale Lucchina e Ottavia 

per info: pianopartecipato@libero.it


lunedì 4 marzo 2019

Ottavia e il passo carrabile dalle "uova d'oro"...

foto esempio tratta da google relativa a illuminazione
Valeria, che non ha mai preso una multa per passo carrabile in vita sua, la sera del 4 marzo 2019 ha dovuto pagare molti soldi per evitare che il carro attrezzi portasse via la sua macchina parcheggiata davanti ad un passo carrabile in via Vivi Gioi, di fronte al primo parcheggio di via Ravera. 
Valeria stava mangiando una pizza col suo fidanzato nel vicino locale e, apparentemente, la sanzione potrebbe sembrare una cosa normale perchè il passo carrabile esiste veramente.
Ma, a nostro avviso, la polizia locale del 14° gruppo, e il relativo comando di via Borromeo, dovrebbero domandarsi: perchè, ci dicono i gestori della vicina tavola calda di via della Lucchina: "in questi ultimi anni sono state rimosse tante automobili" e, immaginiamo, siano state pagate tante multe per quel passo carrabile, da cittadini che, di sera,  parcheggiano proprio in quel tratto di strada per andare al cinema o per andare alla Salus o per andare nei locali di ristorazione della zona??
Noi dell'associazione Lucchina e Ottavia una spiegazione ce l'abbiamo:
Quel segnale di passo carrabile e quel cancello distanti alcuni metri dalla strada, coperti dall'ombra degli alberi, non sono visibili e non vengono facilmente individuati da chi non abita in zona, 
La discontinuità del marciapiede è mimetizzata dalla striscia continua marmorea che di sera, quando c'è poca luce, inganna gli occhi degli automobilisti che parcheggiano in quel punto.
Facciamo il seguente ragionamento: se i proprietari del civico adiacente che hanno ritenuto di accendere un faro sul loro cancello  non  sono incorsi così di frequente nel blocco del passo carrabile dalle auto in sosta di ignari automobilisti, a differenza di quelli vicini che stanno "in ombra", allora potremmo dire che 2 + 2 fa 4.
Sarà sciatteria? Insensibilità? Trascuratezza? 
Fatto sta che se si lasciasse ancora inalterata una situazione quantomeno anomala che, immaginiamo, frutta "uova d'oro" alle casse comunali e alle ditte affidatarie dei depositi, ciò, a nostro avviso, rappresenterebbe una sorta di "estorsione" nei confronti di cittadini lavoratori che si trovano casualmente a frequentare il cinema o i locali o la clinica di via della Lucchina.
L'associazione esprime solidarietà a tutti quei cittadini che in buona fede hanno parcheggiato su via Vivi Gioi ingannati dalla scarsa visibilità di quel cancello e di quel segnale, interni alla strada e non illuminati.
Auspichiamo altresì che le autorità comunali e prefettizie si interroghino sull'ipotesi di una chiara lesione del diritto dei cittadini laddove ogni segnale stradale debba essere adeguatamente visibile e illuminato nelle ore notturne.
In altre parole, cari amministratori, vi invitiamo a fare un accurato sopralluogo serale e, qualora le nostre deduzioni si rivelassero fondate, abbiate il coraggio di cambiare questa situazione ingiusta e restituire a Valeria quella cifra spropositata equiparabile, forse, a una settimana di lavoro.

Associazione Lucchina e Ottavia



martedì 9 ottobre 2018

Clinica Salus, l'invito all'Open Day


Abbiamo ricevuto da operatori sanitari della clinica "Salus Infirmorum" il seguente invito: 

"Dal 2011 abbiamo intrapreso, alleati, lavoratori e cittadini, una battaglia giusta per non far chiudere una piccola ma operosa struttura del nostro territorio, raccogliendo anche quasi 14.000 firme! Insieme, esperienza unica nel suo genere, ci siamo riusciti! Oggi la Salus Infirmorum si sta per accreditare e in questa fase, anche non priva di sacrifici ed ostacoli per noi lavoratori, siamo contenti di coinvolgervi nell'iniziativa di un

Open Day, sabato 13 ottobre alle ore 12.00.

Accogliamo volentieri la richiesta diffondendo la locandina dell'evento


domenica 7 ottobre 2018

Strisce pedonali al playground, oggi l'invio delle firme

L'associazione culturale Lucchina e Ottavia invierà oggi le prime firme al Campidoglio per richiedere l'installazione delle strisce pedonali su via Cesira Fiori, vicino l'area giochi playground e l'area cani.

A Roma la giornata di oggi e quella di sabato scorso sono stati giorni tragici per i pedoni sia per il traffico impazzito anche a causa delle eccezionali condizioni atmosferiche. Oggi un morto e un ferito grave investiti da un Suv vicino l'anagrafe di via Petroselli,mentre sabato un morto a via Cavour, e nella stessa giornata di sabato mattina in fondo a via casal del Marmo, prima di Eleclerc, una donna era riversa per terra in attesa di soccorsi.

Riteniamo che la tutela dei pedoni debba essere sempre più rafforzata e, a maggior ragione, nel nostro quartiere che risente sempre di più di un traffico veicolare intensissimo.
Basta una macchina parcheggiata male per bloccare alcune vie strette come via della Lucchina o via Tarsia, mentre basta un banale incidente per bloccare l'intera casal del marmo o l'intera Trionfale.

Le strisce pedonali su via Cesira Fiori rappresenterebbero un piccolo segnale di buona amministrazione perchè l'area intorno al centro commerciale e al cinema multisala starplex è una centralità raggiunta da entrambe le uscite del raccordo anulare: l'uscita ipogeo e l'uscita selva candida.
In determinate giornate l'afflusso di automobili e di moto di grossa cilindrata è consistente.
Esiste un rischio per i bambini e ragazzi, soli o accompagnati, dell'area playground che attraversano la strada per raggiungere il bar o per raggiungere l'altro versante della strada dove molti parcheggiano.

Con l'invio dei primi moduli delle firme raccolte, a cui seguiranno nei giorni successivi altri, l'associazione si augura di sensibilizzare il comando dei vigili urbani del Campidoglio e la stessa sindaca che risiede nel quartiere stesso.


lunedì 17 settembre 2018

Riprendono a Ottavia gli incontri del "Caffè Creativo" promossi dall'Ass.ne Lucchina e Ottavia

Sabato 22 settembre 2018, alle ore 14.45, presso lo spiazzo antistante il salone di parrucchiere Wonderland, via della Lucchina 47G (nuova sede  legale dell'Associazione), riprendono gli incontri aperti del "Caffè Creativo" dedicati alla riflessione e dialogo su temi quotidiani di interesse comune. 

Una sorta di palestra dove non si paga aperta a chi vuole sviluppare e tonificare i "muscoli" dell'ascolto e del confronto con gli altri rafforzando così la propria capacità di pensare e di esprimere liberamente le proprie idee.

90 minuti dedicati a un buon caffè pomeridiano consumato in compagnia per attivare i neuroni della socialità e per riappropriarsi del tempo e dello stare insieme.

Ritmi frenetici e comunicazioni virtuali ci spingono, nostro malgrado, a restringere la cerchia di contatti reali e a veder scorrere velocemente il tempo con modalità quasi imposte dall'ambiente esterno. 
Una vita di corsa che sembra non avere fermate. 

Il "Caffè Creativo", ideato dall'associazione culturale "Lucchina e Ottavia", si propone ambiziosamente di "fermare il mondo" e far scendere i suoi partecipanti per 90 minuti.
Riprendere, assieme al gusto del caffè, il piacere del pensare, del comunicare, del riscoprire i valori di una stretta di mano, di uno sguardo, dell'ascolto di voci e di idee in carne ed ossa, invece che accontentarsi solo di "like" o di simbolini cliccati sui social.

Per chi volesse ricevere news dall'associazione su eventi, iniziative, incontri può scrivere a pianopartecipato@libero.it 



Associazione culturale Lucchina e Ottavia

domenica 16 settembre 2018

Ottavia: "Mancano le strisce pedonali vicino al Playground"

Molti genitori che frequentano, con i loro figli, l'area giochi cosiddetta Playground lamentano l'assenza di strisce pedonali su via Cesira Fiori.

Si tratta dello stradone che costeggia anche il "Parco delle Palme" e l'Area cani.  
Chi viene in macchina presso queste aree frequentate, spesso parcheggia dalla parte opposta.
Inoltre ci sono frequentatori del playground e dell'area cani che si servono del bar dell'area di servizio di fronte per usufruire della toilette o per prendere un caffè.
La strada è però a veloce scorrimento da parte di molti automobilisti che provengono dal Gra e si dirigono al cinema Starplex o al centro commerciale Gulliver.

Il rischio incidenti rimane quindi, potremmo dire, di "allerta arancione".

L'associazione culturale Lucchina e Ottavia intende avviare una raccolta di firme su una richiesta da indirizzare al Municipio XIV e al comando della Polizia locale perché sia fatto un sopralluogo e sia valutata tecnicamente la necessità e opportunità di collocare le strisce pedonali a circa 100 metri dalla rotatoria di via Sperani/Giardini di Ottavia, subito dopo l'area di servizio. 
La raccolta firme partirà molto probabilmente durante il pomeriggio di sabato prossimo 22 settembre presso il playground e l'area cani ma auspichiamo che siano subito le stesse autorità ad attivarsi sin da subito, facendosi promotrici dell'iniziativa e dando una risposta pubblica ai cittadini di Ottavia.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

lunedì 2 luglio 2018

Voragine sulla Casal del Marmo, Dobbiamo preoccuparci?

Anno 2016 problema simile. Foto Alessio Cecera
Ufficialmente è un dissesto del manto stradale provocato da un danno alla rete fognaria su via Casal del Marmo. La strada è chiusa fra via della Stazione di Ottavia e via Enrico Narducci in direzione Boccea. Il traffico veicolare proveniente da via Trionfale viene deviato su via della Stazione di Ottavia.
Sul fronte del trasporto pubblico, sono deviate le linee di bus 998 e 999.
Vorremmo intitolare la notizia così: "Il quartiere di Ottavia: cunicoli e torrenti...esploriamo il sottosuolo!"
Da alcuni giorni via di Casal Del Marmo, sotto il controllo dei vigili di Roma Capitale, è percorribile a sensi alterni nel tratto sotto la Chiesa di Sant'Ottavio, a causa di una voragine sul lato opposto.
Ricordiamo altri disagi e chiusura al traffico dello stesso tratto nel febbraio del 2016 e anche ad agosto 2017, a causa di danni alle tubature sotterranee dell'ACEA che si ruppero causando fuoriuscita di acqua e allagamenti sulla strada.
A proposito di allagamenti sulle vie adiacenti al quartiere di Ottavia, rileviamo anche il tratto della via Trionfale corrispondente al supermercato SMA, anche detto "La curva del 12", dove sembrano irrisolvibili i forti disagi alla fiumara che trasforma la strada ogni volta che piove. 
In questo ultimo caso il problema pare sia dovuto al torrente tombato che scorre al di sotto del manto stradale e che va verso l'Insugherata. 
Vorremmo inoltre evidenziare l'impressionante dislivello formatosi nell'area parcheggio dello stesso supermercato SMA, che insiste proprio sul probabile percorso sotterraneo del torrente tombato.
Di recente abbiamo avuto notizia, da parte di uno studente universitario, di uno studio, avviato presumibilmente da Roma Tre e a seguito delle voragini verificatesi alla Balduina, sulla conformazione del sottosuolo del nostro quartiere in quanto gli studi archeologici, rivelano i numerosi cunicoli e sotterranei in cui si sono imbattuti numerosi costruttori e di cui non si hanno notizie certe, ma solo ipotetiche mappe basate sul sentito dire, testimoni anonimi, ricordi verbali di cui poco si parla per non contrariare o difendere abitazione o proprietà private che altrimenti sarebbero state oggetto di proibizioni a costruire, concessioni edilizie negate, vincoli per la tutela dei beni archeologici. 
Ottavia 013 mezzo dei vigili sprofondato
Addirittura importanti reperti, si dice, siano custoditi in teche e vetrine di abitazioni, come fossero soprammobili o decori personali domestici, per coloro che li hanno trovati durante gli scavi per le fondamenta delle loro abitazioni da via di Casale Sansoni a via della Stazione di Ottavia, via Tarsia, Lucchina, Giardini di Ottavia ecc. ecc...
Ci domandiamo quanto abbiano a che fare le rotture delle tubature di Acea e voragini su via di casal del marmo in relazione alla struttura del sottosuolo che potrebbe reggere pesi inadeguati, soprattutto dovuti all'aumento del traffico per l' aumento della popolazione dovuto alle licenze di costruzioni che causano sovraffollamento e disagi per le strutture e servizi di un quartiere in ostaggio.
Vorremmo inoltre incentivare verifiche anche rispetto alla zona della via trionfale e nel parcheggio privato, ma aperto al pubblico del supermercato SMA e infine (e perchè no?), anche una rassicurazione sul tratto sopraelevato sulla ferrovia e relativo sottopasso, in quanto per quei lavori svolti nel 2000, rileviamo avvallamenti sul tratto delle rampe che dalla via trionfale portano alla casal del marmo...senza inopportuni allarmismi ovviamente.