Per contatti : pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto

venerdì 29 luglio 2016

Invito alla lettura - Giacomo Mazzariol "Mio fratello rincorre i dinosauri"


Invito alla lettura - I libri consigliati dall'Associazione.

Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire «supereroe». Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sí, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l'adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era cosí sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico. Con Mio fratello rincorre i dinosauri, Giacomo Mazzariol ha scritto un romanzo di formazione in cui non ha avuto bisogno di inventare nulla. Un libro che stupisce, commuove, diverte e fa riflettere. Insomma, è la storia di Giovanni, questa. Giovanni che ha tredici anni e un sorriso piú largo dei suoi occhiali. Che ruba il cappello a un barbone e scappa via; che ama i dinosauri e il rosso; che va al cinema con una compagna, torna a casa e annuncia: «Mi sono sposato». Giovanni che balla in mezzo alla piazza, da solo, al ritmo della musica di un artista di strada, e uno dopo l'altro i passanti si sciolgono e cominciano a imitarlo: Giovanni è uno che fa ballare le piazze. Giovanni che il tempo sono sempre venti minuti, mai piú di venti minuti: se uno va in vacanza per un mese, è stato via venti minuti. Giovanni che sa essere estenuante, logorante, che ogni giorno va in giardino e porta un fiore alle sorelle. E se è inverno e non lo trova, porta loro foglie secche. Giovanni è mio fratello. E questa è anche la mia storia. Io di anni ne ho diciannove, mi chiamo Giacomo. (da einaudi.it)

Giacomo Mazzariol - Mio fratello rincorre i dinosauri - 2016 - Collana: Stile libero Extra - pp. 184 - € 16,50 - ISBN 9788806229528

venerdì 8 luglio 2016

Minori vittime di violenza, Seminario a "Casal del Marmo"

"Feriti dentro: tutelare i minori vittime di violenza" è il titolo del Seminario di studio e formazione organizzato dal Ministero della Giustizia per le giornate del 7 e 8 luglio 2016 presso l'Istituto Centrale di Formazione della struttura Penale Minorile "Casal del Marmo" di Roma.
Al Seminario, in pieno svolgimento nel momento in cui scriviamo, è stata invitata la Presidente dell'Associazione culturale Lucchina e Ottavia, Giovanna D'Annibale.
Nella giornata di ieri sono intervenuti illustri relatori e relatrici come il prof. Luigi Cancrini, il dott. Paolo Cianconi, medico psichiatra e antropologo, il prof. Pietro Ferrara, pediatra e docente presso l'Università Cattolica di Roma, Anita Lanotte, esperta di psicologia giouridica, psicopatologia e psicodiagnostica forense.
Nello staff organizzativo che ha presentato l'iniziativa la dott.ssa Cira Stefanelli, dirigente dell'Istituto di Formazione del Dipartimento Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia.

Questi due giorni di incontro tra esperti e studiosi sono centrati sul tema dei minori vittime di violenza, abuso, maltrattamento e sfruttamento sessuale:
Il Seminario si propone di ampliare la comprensione del fenomeno nelle dimensioni sociali, psicologiche, giuridiche e tecnico operative a supporto dello sviluppo di percorsi di tutela.

Appena possibile, daremo un resoconto dei contenuti trattati.


Associazione culturale Lucchina e Ottavia

mercoledì 6 luglio 2016

Sparatoria nel cuore di Ottavia...

foto tratta da google maps
Premesso che il quartiere di Ottavia rimane un quartiere fondamentalmente tranquillo. E' vero che in questi ultimi anni sono accaduti sporadici episodi di criminalità ma, a nostro avviso, essi non hanno intaccato la buona "reputazione" di questo quartiere nel confronto con le diverse periferie romane.
Fatta questa premessa, non possiamo non informare su quanto è accaduto oggi pomeriggio, 6 luglio 2016, su via Casal del Marmo davanti al "Bar Euro" a pochi metri dalla scuola materna "Besso", scuola frequentata dal figlio del Sindaco Virginia Raggi.

Da quanto abbiamo appreso da persone del posto, intorno alle 17.15 un uomo sulla quarantina che abita da poco tempo a Ottavia avrebbe aggredito il titolare del Bar Euro colpendolo più volte ferocemente con il calcio di una pistola. Il bar è gestito attualmente da due fratelli di cui uno è attualmente assente. 
Ne sarebbe nata una colluttazione dove l'uomo armato avrebbe avuto la meglio procurando al gestore del bar numerose ferite al volto e alla testa.
 L'arma in mano all'aggressore avrebbe intimorito le numerose persone presenti che non hanno avuto il coraggio di intervenire nonostante la madre della vittima, presente durante l'aggressione, chiedesse aiuto per far cessare lo scontro tra i due. 
Dopo l'aggressione, l'uomo armato, prima di allontanarsi attraversando la strada, avrebbe sparato alcuni colpi di pistola in aria.
All'origine di questa "spedizione punitiva" ci sarebbero, sempre secondo testimonianze raccolte tra le persone di un vicino esercizio commerciale, presunti apprezzamenti fatti dal gestore del bar alla donna del "pistolero".
Dopo poco tempo sono arrivati sul posto diverse volanti di polizia e carabinieri mentre  un'ambulanza ha trasportato la persona ferita al vicino ospedale. 
Sarebbe intervenuto anche un magistrato per raccogliere testimonianze e fare tutti i rilievi del caso, compresi il recupero dei bossoli dei colpi sparati. 
Non è rassicurante che nel nostro quartiere possa circolare un uomo violento armato, ma
siamo certi che le autorità di polizia e i magistrati sapranno prendere provvedimenti idonei a ripristinare condizioni di serenità e a prevenire ulteriori episodi simili. 

martedì 28 giugno 2016

Binario 1 Stazione Ottavia, un'altra Sosta Filosofica....

Continuano gli appuntamenti culturali alla Stazione di Ottavia nei locali SOSE (Spazio Espositivo Stazione Ottavia).

Giovedì 30 giugno alle ore 18.20 la consueta "Sosta Filosofica" moderata da Laura Capogna.

La domanda al centro di questo nuovo incontro è la seguente:
Il "non detto" nell'incontro con l'altro: minaccia o tutela?
Il termine "non detto" si riferisce a ciò che viene taciuto o tenuto nascosto nel discorso di un individuo o di un gruppo di persone, oppure, viene espresso in modo implicito o sottinteso. 
Spesso il non detto vuole evitare, anziché suscitare, delle reazioni. 
E’ frequentissimo, infatti, non dire quello che si pensa per evitare per esempio un conflitto con un interlocutore. 
Spesso è dovuto alla pigrizia del dare e ricevere ragioni. 
A volte si può trattare di enigmaticità intrinseca a ogni comunicazione, che è, fra l'altro, fonte di emozioni e curiosità. Ma può essere anche inteso come silenzio ostentato, come un "non comunicare" che tuttavia vuole comunicare ma senza accollarsi la responsabilità del confronto.

Insomma, cos'è? Intimidazione? Pensiero che rimugina? Sconcerto di fronte all'inesprimibile? Tutela di un rapporto?

Nella sosta filosofica capita che attraverso l'ascolto dei diversi punti di vista e sensibilità si possa raggiungere ul livello più alto di consapevolezza. Un modo di condividere i propri pensieri che arricchisce ogni riflessione.
Vi aspettiamo giovedì 30 giugno ore 18.20. Ingresso libero.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

lunedì 27 giugno 2016

"Archeologia e Francigena" temi della riunione della Rete delle Associazioni


Rappresentanti di varie associazioni ("Igea", "Sant'Onofrio", "Alberoandronico", "Lucchina e Ottavia") che aderiscono alla Rete del Municipio XIV si sono riuniti giovedì 23 giugno per esaminare la fattibilità di un progetto culturale condiviso che riformuli il percorso della via Francigena dalla Giustiniana alla Chiesa di San Lazzaro attraverso Ottavia, Montemario e Casali Mellini. Si tiene conto del fatto che diversi attori istituzionali (regioni in primis) potrebbero sostenere il progetto e che sono capaci di fare investimenti infrastrutturali adatti per mettere il percorso in sicurezza.
La riunione si è svolta proprio alla Giustiniana alla presenza di due archeologi soci dell'Associazione culturale Lucchina e Ottavia: Alessandro Locchi e Federico Floridi.
L'idea è quella di abbinare, con un progetto da presentare alle istituzioni locali, le iniziative di camminamento e pellegrinaggio del "Festival internazionale delle Vie Francigene"** alla valorizzazione dei siti archeologici presenti su tutto il percorso che va dalla zona alto Trionfale, passa per piazza Monte Gaudio e arriva fino a Circonvallazione Clodia. Contestualmente verranno studiati anche i punti del percorso di maggior interesse storico, paesaggistico e naturalistico. 
L'obiettivo è anche quello di arrivare all'Istituzione di un "Museo del Municipio" con la restituzione al territorio di tutti quei reperti archeologici che in questi anni sono stati trasportati dalle zone di ritrovamento al deposito della Soprintendenza di piazza dei Cinquecento.
La riunione ha registrato una convergenza negli intenti e finalità che saranno tradotti in modalità operative nel prossimo appuntamento della Rete delle Associazioni.

**Con la nota del Consiglio d’Europa, firmata dal Segretario Stefano Dominioni (Segretario Esecutivo del Governin Borad dell’Accordo Parziale Allargato del Consiglio d’Europa sugli Itinerari culturali e Direttore dell’Isituto Europeo degli Itinerari culturali di Lussemburgo) è stata confermata alla Via Francigena, la certificazione di “Itinerario culturale del Consiglio d’Europa” anche per il triennio 2016/2019. 
La Via Francigena ha ottenuto la certificazione di itinerario culturale del Consiglio d’Europa nel 1994, con la finalità di rendere fruibile il cammino che l’arcivescovo Sigerico fece nel 990d. C. per recarsi a Roma. La certificazione è stata rinnovata ogni tre anni e grazie sopratutto al costante lavoro dell’Associazione Europea delle vie Francigene (AEVF), che dal 2007 è diventata il réseau porteur dell’itinerario. 
  1. Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia



Approvato bilancio ed eletto Consiglio direttivo dell'Associazione

Si è tenuta ieri pomeriggio l'assemblea annuale dei soci dell'Associazione culturale "Lucchina e Ottavia". Nello splendido giardino del villino Betania a via della Lucchina 7 i soci hanno ascoltato con attenzione la relazione del consiglio direttivo sul rendiconto delle attività e sul bilancio annuale, illustrata dalla Presidente Giovanna D'Annibale. 
I soci hanno votato all'unanimità l'approvazione del bilancio e il rendiconto delle attività svolte riconoscendo i grandi risultati che l'associazione ha conseguito in questi ultimo anno e il grande lavoro svolto dai consiglieri. 
Passeggiata francigena 12 giugno 2016

Si è poi passati all'elezione dei membri del consiglio direttivo il cui mandato triennale era in scadenza. 

L'assemblea all'unanimità dei presenti ha confermato 3 dei 4 consiglieri uscenti ed ha eletto come nuovo consigliere il socio Emilio Smaldone.

Il nuovo consiglio direttivo è così composto: Giovanna D'Annibale, Valentina Gusella, Emilio Smaldone, Domenico Ciardulli.
Alla prossima riunione del nuovo consiglio direttivo saranno eletti al proprio interno il Presidente e vicepresidente.

il dono del libro di Abbati
Al terzo punto all'Odg sono intervenuti il prof. Raffaele Occulto e il dott. Enzo Abbati.Il primo ha illustrato un progetto europeo che riguarda la lotta contro violenza e abusi sui minori e il possibile coinvolgimento delle periferie romane. Il secondo, scrittore e giornalista, ha donato all'Associazione culturale Lucchina e Ottavia  i suoi preziosi libri sulla storia di Roma Nord, da Ponte Milvio a Bracciano.





sabato 25 giugno 2016

26 giugno 2016, Assemblea annuale dell'associazione Lucchina e Ottavia

Gentili soci e sostenitori, 
E' convocata l'assemblea ordinaria dei soci dell'associazione culturale Lucchina e Ottavia sul seguente ordine del giorno:
1) Approvazione rendiconto attività, bilancio 2015 e primo semestre 2016;
2) Scadenza mandato: Elezione dei membri del consiglio direttivo dell'associazione;
3) Varie ed eventuali;
L'Assemblea si terrà in seconda convocazione domenica 26 giugno 2016 alle ore 18.00. presso i locali del villino Betania in via della Lucchina 7 /9   

A seguire, ci sarà intrattenimento musicale e rinfresco. L'invito al momento ricreativo è esteso anche a tutti coloro che volessero iscriversi come soci. 


Il Presidente 
Giovanna D'Annibale



QUESTO E' IL VIDEO DELL'ANNO SCORSO 
Rendiconto delle Attività svolte dall'Associazione 
Così come nell’anno precedente anche quest’anno 2015 e nei primi sei mesi del 2016 le nostre iniziative socio-culturali hanno riscosso un buon successo di partecipazione. 
Elenchiamo le principali:

RIAPERTURA DEI SITI ARCHEOLOGICI: Come alcuni di voi sapranno dalle nostre precedenti relazioni e dagli aggiornamenti sul blog e sulla nostra pagina facebook, il lavoro che abbiamo svolto in questi anni con l’opera di informazione, con i seminari e con il calendario di quartiere sui ritrovamenti archeologici a Ottavia hanno prodotto due risultati eccezionali: Il restauro e l’apertura al pubblico del Ninfeo della Lucchina e dell’Ipogeo degli Ottavi. Due preziosissimi siti archeologici che potrebbero essere meta di cittadini, di turisti, di pellegrini e di scolaresche,  dando così al nostro quartiere la grande valorizzazione che merita. Su questo tema l’associazione può diventare protagonista in un percorso di valorizzazione del quartiere avvalendosi della preziosa collaborazione dei nostri soci archeologi. Tramite il loro contributo, si potrebbe puntare alla richiesta di Museo territoriale e ad un progetto culturale che unisca la piena e libvera fruizione dei siti archeologici alle iniziative collegate alla tappa finale della via francigena.

PARTNERSHIP CON  ASSOCIAZIONI, SCUOLE E COMUNITA’ PARROCCHIALI;
Dopo aver svolto, assieme alla Rete delle Associazioni, un Convegno cittadino sulle Mafie, di cui abbiamo scritto nel rendiconto precedente, e dopo che la nostra Presidente ha incontrato il Prefetto in varie riunioni pubbliche, il 6 agosto 2015 l’Associazione ha tenuto un primo incontro presso la stazione di Ottavia (SOSE) tra alcuni soci e la vice preside dell’Istituto scolastico Octavia, il vice parroco della Parrocchia di Santa Maddalena di Canossa e  con un esponente dell’Università di Roma Tre. L’obiettivo è quello di mettere in Rete i diversi soggetti educativi, religiosi e associativi che operano sul territorio sul fronte delle devianza, del disagio minorile e della microcriminalità. Un obiettivo che ha avuto un suo secondo step il 27 gennaio 2016 con l’iniziativa “Incontri ravvicinati alla stazione di Ottavia” dove sono intervenuti i parroci di Sant’Ottavio e Santa Maddalena, l’archeologo Alessandro Locchi, l’architetto Simone Ferretti, il regista Enrico Bernard, Rita Longobardi dell’Associazione Alberoandronico.
Nella stessa ottica di rete con gli istituti scolastici, grazie alle socie che lavorano nelle scuole, l’Associazione ha tenuto 2 incontri con alcune classi della scuola media di via Maestre Pie Filippini mettendo in contatto gli alunni con lo scrittore e giornalista Enzo Abbati. Il primo incontro si è svolto al SOSE il secondo si è tenuto il 26 aprile 2016 nella sala teatro dell’edificio scolastico.
SOSTA FILOSOFICA
Come sapete, una nostra attività culturale costante e significativa, patrocinata dall’Assessorato alla cultura del Municipio XIV, è stata il “Caffè filosofico” iniziato nel mese di maggio 2014 e portato avanti con cadenza mensile fino a tutto il 2015 e 2016. Dopo gli appuntamenti itineranti del primo anno nei bar del quartiere, abbiamo avuto l’opportunità, concessa dall’Assessorato alla Cultura del Municipio XIV, di svolgere il Caffè filosofico presso il locale SOSE della Stazione di Ottavia. Abbiamo cambiato la denominazione dell’iniziativa culturale in “Sosta Filosofica”. Per ottenere tale concessione abbiamo dovuto stipulare un contratto di assicurazione per sollevare la Rete Ferroviaria Italiana da ognji responsabilità.

CALENDARIO DI QUARTIERE
Anche quest’anno, a dicembre 2015, abbiamo creato l’evento della presentazione del Calendario di Quartiere Ottavia con alcuni autori degli articoli. Abbiamo avuto la partecipazione degli assessori alla Cultura e all’Ambiente. Il Calendario di quartiere Ottavia , prodotto culturale creativo giunto alla quarta edizione, è stato stampato autonomamente dalla rete di commercianti del quartiere.
Diffuso tramite le stesse attività commerciali promotrici, donato a insegnanti delle scuole del quartiere e in occasione di eventi culturali. L’associazione Lucchina e Ottavia gode, grazie all’attuale Presidente, dell’apporto di una costituenda associazione di commercianti del quartiere che si sono occupati autonomamente di coprire i costi della realizzazione e hanno dichiarato disponibilità a collaborare in future attività.

RETE DELLE ASSOCIAZIONI  DEL MUNICIPIO 14
La nostra Associazione, fin dalla sua costituzione, si è messa in contatto sinergico con le associazioni di promozione sociale del territorio divenendo una componente importante della Rete delle Associazioni di Promozione Sociale del Municipio XIV. La presidente dell’Associazione è stata coordinatrice a rotazione passando la mano al rappresentante dell’associazione Igea. Molto ben riuscite  le iniziative della Rete collegate all’associazione Libera e Associazione “daSud”: il 6 marzo 2015 a Montemario presso la Sala Carpet incontro seminario con video sulle Mafie e Corruzione. Il 28 marzo il Convegno sullo stesso tema presso la Sala Teatro della Parrocchia S. Luigi di Montfort a Montemario con la partecipazione dei presidenti dei Municipi XIV e XV e dello scrittore giornalista  Giampiero Calapà, partecipazione ai dibattiti organizzati dalle altre associazioni presso il parco Sant’Onofrio e il Forte Trionfale e agli incontri istituzionali.

IL BLOG DELL’ASSOCIAZIONE E LA PAGINA FACEBOOK
Gli strumenti telematici e il social network sono stati e sono un mezzo molto importante sia per veicolare informazioni inedite sulle attività culturali che riguardano il territorio, sia per fare da stimolo alla Buona Amministrazione. Tramite la sensibilizzazione dei nostri articoli e immagini presso tutti i gruppi e indirizzari email siamo riusciti ad essere rilanciati sulle testate online e su giornali di quartiere del territorio di Roma nord.

PASSEGGIATA ARCHEOLOGICA DEL 12 GIUGNO 2016
E’ stata certamente un’iniziativa di pieno successo, pubblicizzata su diversi siti e sul sito principale del Festival internazionale delle vie Francigene. Nonostante il maltempo hanno partecipato circa un centinaio di persone tra cui molti bambini. L’archeologo guida, nostro socio, è stato molto apprezzato. Così è stato sorprendente il gruppo musicale “Sole e Giallo blues band” che ha accolto i camminatori al loro ritorno. Gradito da bambini e adulti il rinfresco aperitivo offerto dall’associazione presso i locali del SOSE.