Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


domenica 27 novembre 2011

Ottavia e Lucchina: Il mistero delle strade e dei cavalcavia privati

Vogliamo raccontare a puntate il quartiere di Lucchina e Ottavia per far conoscere a tutti i movimenti, i cantieri, e quelle situazioni caratterizzate da un alone di mistero. Un racconto che contiamo di approfondire e allargare nelle successive pubblicazioni anche con il contributo dei lettori e dei cittadini che ci vorranno scrivere.
Scavi archeologici sulla zona agricola che costeggia via Esperia Sperani. Sul cartello del cantiere c'è scritto: "Interventi per l'emergenza traffico e mobilità O.P.C.M. 3543 del 26 settembre 2006" . Notare che il cartello è rotto proprio nella parte dove dovrebbe esserci la data prevista di ultimazione dei lavori.
Abbiamo effettuato questa foto accedendo su una strada sterrata attraverso un cancello sempre spalancato che illustriamo nella foto n° 2.



Consorzio Palmarolina? Who is? Fatto sta che numerosi veicoli accedono ed escono da questo passaggio sterrato tutti i giorni.





Una strada costellata da rifiuti, frigoriferi, rotti, calcinacci, divani, televisori che contrastano con la bellezza della natura e del paesaggio.
A circa 200 metri si arriva in prossimità del grande distributore di Selva Candida che sta alla sinistra della strada. Proseguendo si arriva ad un cavalcavia che consente di passare da una parte all'altra del Grande Raccordo Anulare. Lo vediamo nelle foto che seguono così come vediamo dietro il vecchio divano e dietro la vegetazione la stazione di servizio Selva Candida del GRA:




Dunque una strada privata usata da pochi eletti per passare da un quartiere ad una altro attraversando un cavalcavia e risparmiando così il lungo percorso classico della via Casal del marmo.

Ma non è l'unico collegamento viario prezioso in mano a privati sconosciuti. Più su di fronte alla sala dei testimoni di Geova, dove finisce via della Stazione di Ottavia esiste un altro accesso privato ad un altro Cavalcavia che passa sul Grande Raccordo Anulare e accede al quartiere limitrofo che i comuni cittadini possono raggiungere solo attraverso un lungo giro. Eccolo :


A noi risulta strano che queste strade di collegamento siano prerogativa di pochi cittadini, in virtù di diritti di proprietà o di "amicizia" coi proprietari. La cosa fa impressione in un quartiere imbuto come Ottavia e Lucchina che continua a crescere con numerosi nuovi agglomerati edilizi, come ad esempio il complesso edilizio "Giardini di Ottavia" di cui parleremo nella prossima puntata.

Comitato Lucchina e Ottavia 

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome