Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


sabato 28 gennaio 2012

Vi presentiamo la nuova Biblioteca di Ottavia...

Ipotesi di un modello di biblioteca da realizzare a Ottavia
Se ci fosse concretamente la volontà politica del Campidoglio, del Municipio XIX e dell'Istituzione Biblioteche di Roma basterebbero 60 giorni per realizzare nel quartiere Ottavia un'eccellente Biblioteca pubblica ed un centro socio-culturale di aggregazione giovanile.
Un terreno di proprietà comunale disponibile ci è stato indicato dallo stesso ex Presidente del Municipio (XIV) ex XIX.  Si tratta di alcune centinaia di metri quadri su via Pericle Perali, accanto ai giardinetti di via Tarsia (foto in fondo alla pagina).
Da quello che si è appreso informalmente, esisterebbe un movimento non proprio trasparente per la concessione di quel terreno a privati. Se ciò fosse vero, sarebbe a nostro avviso un chiaro atto di "malamministrazione".
Ed è per questo che vogliamo illustrare agli amministratori locali e all'opinione pubblica la nostra proposta di Biblioteca di quartiere e centro di aggregazione giovanile. Si tratta di una struttura prefabbricata completa di tutti gli allacci, scarichi, climatizzatori, servizi igienici, sei aule idonee allo studio, alla lettura e all'attività multimediale. Il costo complessivo dell'opera sarebbe di circa 350 mila euro e i tempi di realizzazione sarebbero ristretti a qualche mese. Un costo veramente irrisorio rispetto al grande valore di servizio pubblico che sarebbe messo a disposizione dei cittadini romani, soprattutto dei giovani. E se al Municipio XIV si attivassero e si mobilitassero tutte le risorse umane pensanti disponibili, reperire i fondi necessari non sarebbe un'impresa difficile tenendo conto, oltre che del possibile contributo di privati, di finanziamenti europei inutilizzati, degli ingenti fondi ad hoc che la Regione Lazio e la provincia di Roma hanno messo a disposizione in questi anni per la realizzazione di laboratori multimediali nelle scuole.
Terreno comunale su via Perali con manufatto abusivo
Si tratterebbe per tutti i nostri amministratori locali del Municipio XIV, a qualunque colore politico appartengano, di accogliere una scommessa di grande portata e valore civico e di portarla avanti fino in fondo per dare ulteriore significato al loro ruolo di rappresentanza degli interessi della collettività e del bene comune.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia
Aderente alla Rete delle Associazioni di Promozione sociale del Municipio XIV

4 commenti:

  1. Perchè non chiedere la collaborazione di Zingaretti

    RispondiElimina
  2. Se organizzate una manifestazione fatemelo sapere

    RispondiElimina
  3. Salve,
    da qualche anno ormai mi sono stabilito con la mia compagna prima in zona Arsiccio e poi, ormai affezionati ad Ottavia, in zona Lucchina. mi sono sempre chiesto come mai in zona non vi fosse una biblioteca come quelle dei non proprio vicini quartieri primavalle e valle aurelia. avendoli frequentati per studio posso confermare come le biblioteche siano luoghi di cultura e aggregazione unici (se ben gestiti). Mi auguro che un domani i miei figli (che ancora non ho) possano usufruirne in zona.

    ps complimenti per il blog che ho scoperto solo ora!

    RispondiElimina
  4. Paolo se ti registri al blog potresti partecipare attivamente alla pubblicazione di notizie e articoli sul quartiere

    RispondiElimina

Rispondi indicando il tuo nome