Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


domenica 6 maggio 2012

I "misteri" del Gulliver

Con un recente articolo su questo blog abbiamo espresso solidarietà ai commercianti del Centro Gulliver i quali probabilmente sono in difficoltà per la crisi generale che colpisce il settore.
Siamo stati contenti di aver ricevuto un commento, anche se triste, da parte di uno dei tanti "inquilini proprietari" del centro, il quale, in merito all'articolo, così ha scritto sulla nostra pagina Facebook: "Esprimo cordoglio per la situazione (che tral'altro mi coinvolge personalmente), ma le parole non bastano e a questo punto neanche i fatti. Le chiacchiere da bar, forse non ricordano i fatti giudiziari del costruttore. Infatti il costruttore (o oggi, le autorità per lui) è il maggior insolvente delle spese che lo riguardano (oltre ad aver da sempre detenuto la maggioranza e il consiglio di amministrazione). I piccoli proprietari sono costretti, oggi, a pagare in quota millesimale tali debiti (le antenne sul tetto non riescono a coprire nulla con poche le poche migliaia di euro annui che incassano) e non mi stupisco in una chiusura imminente!". 
Su questo argomento delle antenne ci preme anzitutto suggerire al gentile imprenditore del Gulliver di esaminare bene i contratti con i gestori e i bilanci della società. Infatti la nostra esperienza sulle antenne ci dice che i profitti derivanti da stazioni radio base sono sempre stati stratosferici per chi decide di inquinare i quartieri cedendo i propri terrazzi alle sorgenti elettromagnetiche.
Ma in generale sulle parole del commerciante e sulla situazione complessiva, immaginiamo che siano tante le questioni intricate e poco conosciute dai cittadini. Vogliamo ricordare quel misterioso incendio che ha distrutto parte dell'ala nuova durante la notte di pasqua di qualche anno fa. E, tanto per riportare alla memoria quell'evento, riproponiamo qui le immagini di quell'incendio . Attualmente abbiamo sentito di un altro mistero che aleggia sul Centro: la Guardia di finanza sarebbe alla ricerca del titolare di un negozio di abbigliamento che avrebbe chiuso i battenti all'improvviso facendo perdere ogni traccia.
Ma il Comitato Lucchina e Ottavia ha fatto una proposta precisa  per salvare il Centro Gulliver, rivolta sia alla proprietà del Centro stesso, sia all'Ente Biblioteche di Roma, sia al Municipio XIX : Concedere gli spazi vuoti all'uso pubblico sociale e culturale. Il rilancio dal Gulliver, secondo noi, passa dalla scelta, che auspichiamo, di abbinare ai profitti la responsabilità verso il territorio, di contribuire come imprenditori allo sviluppo sociale e culturale, in sinergia con istituzioni pubbliche e comitati, per dare risposte ai bisogni della cittadinanza.

Comitato Lucchina e Ottavia
aderente al Coordinamento comitati Roma Nord

3 commenti:

  1. In qualità di proprietario partecipo alle assemblee di approvazione bilancio consuntivo e preventivo tutti gli anni e mi sento di poter contestare la "VOSTRA ESPERIENZA" in merito agli incassi delle antenne sul tetto del Gulliver. I fatti incerti invece (che lei sembra conoscere bene), dipendono da altri fattori non imputabili alla buona fede della gente che lavora onestamente. Apprezzo che sia dato risalto a ciò che avviene nel nostro quartiere, ma non bisogna generalizzare ed accusare a priori. Ribadisco la mia disponibilità a cedere i locali di mia appartenenza come Lei dice nella sua PROPOSTA PRECISA per salvare il Centro Gulliver, rivolta sia alla proprietà del Centro stesso, sia all'Ente Biblioteche di Roma, sia al Municipio XIX : Concedere gli spazi vuoti all'uso pubblico sociale e culturale. Il rilancio dal Gulliver, secondo noi, passa dalla scelta, che auspichiamo, di abbinare ai profitti la responsabilità verso il territorio, di contribuire come imprenditori allo sviluppo sociale e culturale, in sinergia con istituzioni pubbliche e comitati, per dare risposte ai bisogni della cittadinanza. SPESE CONDOMINIALI DI 37 MQ AMMONTANO A EURO 151,00 MENSILI TENGA BEN PRESENTE ALMENO QUESTO!

    RispondiElimina
  2. Grazie a Margherita per questo commento che, a nostro avviso, arricchisce l'informazione e il dibattito su una questione così importante e delicata. C'è però una grossa imprecisione in questo commento che vogliamo evidenziare: ci si attribuisce di generalizzare e di "accusare a priori". CASCHIAMO DALLE NUVOLE perché, al di là delle osservazione critica sulle antenne e dell'opinione soggettiva sull'entità dei relativi incassi, la solidarietà ai commercianti e la proposta per salvare il Gulliver NON POSSONO ESSERE VISTE COME "GENERALIZZAZIONE E ACCUSE A PRIORI". Delle ingenti spese per il condominio possiamo immaginare ed esprimiamo solidarietà a chi è oberato da tali spese ma anche questa circostanza non credo possa essere minimamente imputabile (usando caratteri maiuscoli) a noi cittadini che ci siamo limitati solamente a esprimere un'opinione solidale e una proposta. Grazie comunque e speriamo che la riflessione sul tema possa decollare in positivo tra molti residenti.

    RispondiElimina
  3. Prendiamo atto che la disponibilità a cedere i locali, per come è stata espressa in un commento su questo blog, è stata ritirata (parzialmente o totalmente non importa) davanti al rappresentante del Municipio XIX venuto appositamente al Gulliver per verificare questa disponibilità

    RispondiElimina

Rispondi indicando il tuo nome