Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


lunedì 19 novembre 2012

Toponomastica femminile a Ottavia: Annie Vivanti

Iniziamo da oggi una rubrica che riteniamo molto interessante dal punto di vista sociologico e culturale. Da un lavoro di ricerca in ambito nazionale, e curato sul Municipio XIX dalla prof.ssa Lia Rotundi, estrapoliamo quotidianamente la descrizione dei personaggi femminili alle quali sono state intitolate le strade del nostro quartiere. Tra via della Lucchina e la stazione di Ottavia, si registra la più alta concentrazione di strade femminili: Esperia Sperani, Vivi Gioi, Camilla Ravera, Annie Vivanti, Madam de Stael, Giuseppina Martinuzzi, Maria Rygier, Simonetta Landucci Tosi, Gabrielle Colette, Luisa Spagnoli.
Partiremo sempre dalla stessa premessa, ripetendo il contesto della ricerca e i risultati, per raccontare un personaggio al giorno. In questo caso parliamo di Annie Vivanti il cui nome intitola una strada parallela a via della Lucchina dopo l'incrocio di via Panizzi, dietro il baby park che sta di fronte al Gulliver.

Scrive nel suo elaborato la prof.ssa Lia Rotundi:


"Nel mese di ottobre 2012 si è svolto alla Casa delle donne di Roma un convegno nazionale sulla toponomastica di genere , a conclusione di un anno di ricerca e studio che ha coinvolto centinaia di donne in tutta Italia . I dati conclusivi sono piuttosto sconfortanti, poichè lo spazio riservato alle donne è molto poco . Anche nel  Municipio 19 di Roma la percentuale di strade intitolate a donne è molto bassa , circa l’8% , mentre agli uomini ne sono intitolate oltre il 50%  . La nota positiva è che la quasi totalità delle strade “femminili” è concentrata proprio nella zona di Ottavia, dove il rapido, e spesso incontrollato sviluppo urbanistico, ha avuto almeno il merito di aver dedicato, a partire dagli anni ’80, vie e scuole a personaggi femminili. Ad Ottavia troviamo donne di spettacolo, importanti intellettuali, scienziate, educatrici,sindacaliste, politiche e imprenditrici.  Qualche breve cenno su alcune di loro .

Al mondo dello spettacolo appartengono Annie Vivanti (1866-1942), poetessa , romanziera e attivista politica per la causa dell'indipendenza dell'Irlanda. Vissuta tra l'Italia, l'Inghilterra e gli Stati Uniti, rappresenta un primo esempio di incontro tra culture, lingue e religioni diverse (di religione ebraica si convertì al cattolicesimo alla fine della sua vita)..."  


E noi vogliamo integrare questo scritto della prof.ssa Rotundi con una poesia di Annie Vivanti:

Annie Vivanti con la figlia Vivien
Tra poco

Tra poco, quando cesserò d’amarti,
Ritroverò il mio riso ...impertinente,
Ritroverò le mie perfidie e l’arti
Di torturare e innamorar la gente.

Tra poco, quando cesserò d’amarti,
Serena, smemorata e senza addio,
Contenta di fuggire e di scordarti
Riprenderò il vagabondaggio mio.

Tra poco, quando cesserò d’amarti,
Scontrandoti per via smorto e severo,
Passerò accanto senza salutarti
Cogli occhi rilucenti e il cor leggiero.

Amar stasera ed obliar domani,
Ecco il mio fato. Oh, tu cogli in quest’ora
Il fior de’ baci miei, gl’incanti strani
Della mia fantasia che t’innamora.

No, non impallidir! Baciami ancora.

......continua nei prossimi giorni

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome