Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


martedì 25 giugno 2013

L'annuncio di Zingaretti: Mai più la programmazione affidata alle elite

Proposte e progetti per migliorare la vita delle persone. Questo era il titolo della grande assise organizzata dalla Presidenza della Regione Lazio questa mattina all'Auditorium Parco della musica di Roma "Vogliamo dare centralità alla Programmazione europea, selezionare le priorità senza disperdere risorse in mille rivoli- ha detto il presidente Zingaretti - quando si disperdono fondi europei, che provengono dalla fiscalità generale degli stati membri, e quindi dalla fiscalità del nostro paese, il danno è doppio perché quelle risorse vengono reindirizzate ad altri paesi" .
Ci va giù duro Zingaretti alludendo ad un modello di sviluppo che è stato fallimentare perchè la programmazione non è stata calata nel territorio in uno spirito di partecipazione diffusa ai fini di un miglioramento della qualità della vita ma è stata affidata a gruppi elitari senza badare alla verifica dei risultati e dell'effettivo impatto dei progetti.
Da qui l'esigenza di creare "Lazioidee" con un nuovo modello e una nuova impostazione per la gestione dei fondi sociali europei 2014-2020.
Anche Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione Lazio, ha lanciato un allarme serio dicendo che "la tenuta della nostra democrazia è a rischio se non si produce redistribuzione di risorse e se non si fanno vere politiche di inclusione sociale".
La vera politica di coesione, secondo Smeriglio, passa da politiche incentrate sull'ascolto, sull'animazione territoriale e sulla partecipazione.
Ha poi dichiarato che tra i residui dei fondi europei 2007-2013 la nuova giunta ha trovato 40 milioni di euro non spesi che rischiavano di andare perduti.
Tutti i partecipanti all'assise hanno avuto la possibilità di scrivere una loro proposta in vista dei tavoli tematici che si svolgeranno nelle giornate di 8-10-12 luglio 2013.

Il lavoro, la povertà e l'istruzione saranno i primi tre filoni tematici alle quali la cittadinanza del lazio è invitata a fare proposte e progetti per migliorare la vita delle persone.






Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome