Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


domenica 23 marzo 2014

Scavi a Ottavia: Le rivelazioni della Soprintendenza

Le pecore della Lucchina adesso belano contente perchè gli spiriti amici degli antichi etruschi hanno combinato un bello scherzetto al costruttore e le hanno salvate dallo sfratto.
Il programma urbanistico di costruzione di nuovi e devastanti insediamenti abitativi, basati sulla compensazione edilizia "divino amore", ha dovuto fare i conti con l'archeologia.
Durante i sondaggi preliminari sono venuti prepotentemente alla luce meravigliose tombe dette "a tramite" e tombe dette "a vestibolo" risalenti al VI° secolo Avanti Cristo. Oggetti in ceramica, premonete in bronzo, orecchini in oro.  Oltre alle tombe, sono venute alla luce le tracce di "case a blocchi" di tufo con una vicina cava.
Una bellissima strada di circa 2600 anni fa scavata da solchi di ruote di carro, presumibilmente una strada che collegava Veio, di cui l'attuale Lucchina era allora un estremo suburbio, al Tevere.
Tutto questo sotto terra, a pochi passi dalle nostre case in quell'angolo di paradiso del quartiere dove, per fortuna, si possono ancora fare passeggiate e jogging in direzione del sole al tramonto.
La dettagliata descrizione dei ritrovamenti è stata fatta magnificamente dal dott. Marco Arizza della Soprintendenza ai Beni Archeologici nell'ambito dell'incontro con i cittadini di Ottavia e Roma nord.
Marco Arizza ha partecipato ad altri scavi a Ottavia nel 1999, quando sono state trovate 20 tombe in località poggio verde, prospiciente al costruendo cavalcavia di via Trionfale, vicino la stazione Fr3.
L'assessore alla cultura del Municipio XIV, Marco della Porta, ricordando la penuria di risorse destinate alla cultura, ha informato su un tentativo di collaborazione con Acea come sponsor, per la valorizzazione del patrimonio archeologico del territorio.
Noi tutti lo speriamo vivamente e, con questa speranza, vi lasciamo alla visione della relazione di Marco Arizza. Essa è divisa in due video. Nella prima parte, troverete una parentesi preliminare di 5 minuti in cui si presentano i risultati delle analisi dell'acqua di Ottavia e l'intervento dell'assessore.  BUONA VISIONE!


Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome