Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


sabato 24 maggio 2014

Domani ore 10 passeggiata "Francigena" tra le bellezze di Ottavia

ninfeo: domani noi non potremo entrare
Vorremmo dare uno slogan alla bella iniziativa itinerante di domani, da rivolgere soprattutto ai Responsabili della Soprintendenza Speciale dei Beni Archeologici di Roma : "Restaurate e restituite!" .
Dopo 30 anni di scoperte archeologiche svalorizzate, lasciate nel degrado e passate nel dimenticatoio, è giunto il momento di restituire ai cittadini i "tesori" di Ottavia.
Il IV festival europeo della via Francigena, momento di accoglienza per i pellegrini di passaggio diretti a San Pietro, può coniugarsi con un percorso di ritorno alla bellezza dei luoghi di un quartiere.

E domani vogliamo trascorrere quel momento collettivo in cui il desiderio e la richiesta di bellezza possa
Ninfeo restaurato solo esternamente
trasmettersi nell'aria e arrivare nei palazzi dello SSBAR (Soprintendenza) dove si decide non solo il futuro dei nostri 2 preziosi siti archeologici (Ipogeo e Ninfeo) , non solo il futuro degli scavi più recenti a via del Giardino di Ottavia, fonte di scoperte interessantissime, ma si decide anche la fattibilità di un museo territoriale dove custodire e rendere visibile al pubblico tutti i reperti etruschi e romani trovati a Ottavia chiusi da decine di anni in alcuni caveau a piazza dei cinquecento o in un corridoio del ministero dell'istruzione.
L'appuntamento è per domani presso la piazzetta di via della stazione di Ottavia 73. A pochi passi dalla Stazione FR3 .Si può arrivare o con il treno (fermata Ottavia), oppure con le linee atac 997, 907. Se si viene con la bici o con la moto o la macchina si  imbocca la via casal del marmo dalla via Trionfale e poi la prima a destra in corrispondenza della stazione.
 Dal punto di ritrovo ci sposteremo ai margini della strada in fila "semi-indiana" per andare a vedere da vicino la strada romana che si trova all'altezza di via Maestre Pie Filippini.
Ipogeo, veduta esterna  
Una guida esperta ne descriverà la storia e la cronologia delle scoperte collegate alle trasformazioni urbanistiche e viarie degli anni 80.
La seconda tappa sarà una sosta nel giardino della villa Cardani che ospita l'ipogeo con i sarcofagi della famiglia degli Ottavi (III d.c.).Non potremo vederli stavolta perché la Soprintendenza ha negato la possibilità di accesso adducendo motivi di sicurezza e di salvaguardia delle opere che, secondo la Responsabile della Soprintendenza Daniela Rossi, dovrebbero essere restaurate quanto prima. Noi speriamo fino all'ultimo istante almeno nella presenza della Responsabile che apra simbolicamente le porte dei siti come segnale di vicinanza tra Istituzioni e cittadini e di impegno sinergico per la valorizzazione dei siti stessi.
Assessore alla Cultura Della Porta

Un'altra guida specializzata racconterà ai partecipanti la storia dell'ipogeo degli ottavi e il momento della sua scoperta.
Il percorso proseguirà in direzione di via Sperani per giungere al Ninfeo della Lucchina percorrendo la strada sterrata del consorzio Palmarolina.
Il ritorno toccherà il parco di Via Sperani/via Vivi Gioi dove è stata scoperto un altro bellissimo tratto di Strada romana negli anni 80.
Concluderemo la passeggiata con un intrattenimento musicale, con un rinfresco e con proiezioni video che arricchiranno le conoscenze del nostro territorio.

ARRIVEDERCI A DOMANI !

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome