Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


martedì 1 luglio 2014

Il parroco de La Storta sfratta l'antenna dal campanile

Per molti anni sul campanile della Parrocchia "Sacri Cuori di Gesù e Maria" in località La Storta (XVI° km di via Cassia) ha dominato "indisturbata" una stazione radiobase per la telefonia mobile..
Da circa una settimana l'impianto non è più funzionante perché il parroco ha deciso di disdire il contratto che concedeva la servitù del campanile all'azienda telefonica.
Roma nord è zona sensibile per la presenza delle antenne di Radio Vaticana e della Marina Militare che sono state oggetto di un lungo procedimento giudiziario culminato con una condanna per "getto pericoloso di cose" e un secondo procedimento istruttorio per omicidio colposo.
Saranno state probabilmente le numerose iniziative di questi anni dei comitati anti elettrosmog di Roma nord che hanno forse toccato la sensibilità del parroco e della diocesi di Porto- Santa Rufina.
Probabilmente avranno pesato anche le pressioni dirette e indirette dei parrocchiani che forse non vedevano di "buon occhio" l'abbinamento a scopo di lucro tra campane e celle telefoniche.
Il parroco di "Sacri Cuori di Gesù e Maria ha quindi fatto una scelta lodevole e coraggiosa in linea con una sensibilità nuova che sembra stia emergendo negli ambienti della curia romana.dopo decenni di lotte dei cittadini caratterizzati da inquietanti statistiche di morbilità e mortalità per malattie del sangue nel raggio di 12 km da Santa Maria di Galeria.
L'individuazione dei siti per l''installazione di nuove stazioni radio base è spesso oggetto di controversie giudiziarie o mobilitazioni di cittadini organizzati in comitati tematici. Il regolamento del Comune di Roma che prevede l'informazione preventiva ai municipi e ai cittadini viene spesso disattesa violando così il principio di trasparenza in una materia che comunque investe l'ambiente e la salute pubblica.
Anche il parroco di Santa Maddaloena di Canossa, nel quartiere Ottavia, è stato molto sensibile al tema dell'inquinamento elettromagnetico, tanto che nel mese di agosto scorso, durante un'omelia, ha informato i parrocchiani di una nuova grossa antenna sul cinema adiacente alla parrocchia ed ha poi fatto una segnalazione/reclamo al municipio XIV.
E' l'ennesima antenna sul terrazzo del centro commerciale Gulliver dove oggi insistono 4 stazioni radio base.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia


Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome