Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


sabato 6 settembre 2014

A Ottavia inizia il conto alla rovescia per la raccolta dei rifiuti "porta a porta"

Secondo quanto pubblicamente dichiarato dall'assessore all'Ambiente del Municipio XIV, in questo mese di settembre tutte le famiglie di Ottavia riceveranno da Ama una lettera e un kit di contenitori.
La lettera dell'Ama spiega  la nuova raccolta differenziata che nel prossimo autunno, secondo i piani del Comune, dovrà essere interamente applicata al quartiere di Ottavia e ad altri quartieri del nostro Municipio.
Quando la raccolta porta a porta sarà a regime, gli attuali cassonetti dell'immondizia spariranno dalle strade.
L'unico raccoglitore che resterà e sarà incrementato di numero e dimensione sarà la classica campana per la raccolta del vetro. Le bottiglie e il materiale di vetro potranno essere buttate soltanto nelle classiche campane collocate nei vari punti di raccolta del quartiere.

Come saranno divisi allora gli altri rifiuti? Una corretta separazione dei rifiuti deve iniziare all'interno delle pareti domestiche da dove poi saranno riversati nei 4 cassonetti condominiali.
Ci saranno in prossimità di ogni condominio 4 tipologie di cassonetti ed ogni condomino dovrà abituarsi ad osservare scrupolosamente, per evitare una multa all'intero condominio, la seguente differenziazione:
1) carta e cartone
2) plastica e metallo
3) materiali non riciclabili
3) rifiuti alimentari ed organici

Una vera e propria rivoluzione nella raccolta dei rifiuti che consentirà di riciclare molti materiali rivendendoli alle imprese e nello stesso tempo alleggerire tra un paio d'anni la tassa comunale che attualmente paghiamo.
Inoltre, come insegna l'esperienza della discarica di Malagrotta,  della nuova raccolta differenziata trarranno sicuri benefici l'ambiente e la salute di noi cittadini.
Ci riserviamo di approfondire le notizie su questa imminente campagna dell'Ama e del Municipio XIV.
Una campagna che può avere un risultato positivo, solo con un'adeguata e capillare informazione e solo se vengono adeguatamente coinvolti commercianti, scuole, parrocchie, associazioni e comitati

Associazione culturale Lucchina e Ottavia

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome