Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


domenica 22 marzo 2015

Il richiamo del Papa giunge a Ottavia e Palmarola

"Il cristiano che lascia entrare la corruzione dentro di sè non è un cristiano, puzza!" E quanto ha detto il Papa a Napoli.
A Roma è recente lo scandalo di Mafia Capitale sugli appalti sociali, mentre nel nostro municipio la guardia di finanza ha arrestato tecnici e funzionari e ispettori della Asl RmE per tangenti su allacci fognari e abusi edilizi.
Di fronte alla "Mafia e alla corruzione, Noi possiamo fare qualcosa!" è questo lo slogan del Convegno che si terrà sabato prossimo 28 marzo alle ore 9.15 presso la sala teatro della Parrocchia dei Monfortani con la partecipazione dei Presidenti dei Municipi XIV e XV Valerio Barletta e Daniele Torquati.

Ma, come ha ben detto Don Luigi Ciotti,  "mafia e la corruzione sono 2 facce della stessa medaglia".
Potremo sperare in una comunità più pulita e attenta al bene comune solo se superiamo l'indifferenza e la rassegnazione.
Dare per inevitabile il malaffare che vediamo intorno a noi e fare finta di nulla, per paura o per fatalismo, anche questo significa essere corrotti, come dice il Papa, perchè sul silenzio e sull'indifferenza si alimenta  un sistema malato e corrotto.
Per questo motivi è importante esserci sabato 28 marzo alle 9.15 nella parrocchia di San Luigi di Montfort: Per testimoniare, anche solo con la presenza, la propria forte volontà di una città trasparente e ben amministrata, a beneficio della collettività e delle future generazioni.

Il vescovo, monsignor Paolo Selvadagi ha ricevuto venerdì scorso la rappresentante della Rete delle
Associazioni di Promozione sociale del Municipio XIV ed ha manifestato il suo supporto morale all'iniziativa.

Invitiamo i cittadini di Ottavia e Palmarola sabato prossimo 28 marzo a prendere il treno fino alla stazione di Montemario, dove c'è anche un grande parcheggio.
A 100 metri dalla stazione c'è la sede del convegno.

Associazione culturale Lucchina e Ottavia


Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome