Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


giovedì 12 novembre 2015

Forte Trionfale, da ex Caserma a Sede del Municipio XIV

Il Forte Trionfale è una struttura della seconda metà dell’’800 di grande pregio e perfettamente conservata,
vincolata ai sensi del Codice dei Beni Culturali con D.M. 23/11/2007.
il protocollo d’intesa per la dismissione e la valorizzazione delle ex caserme sottoscritto nell’agosto 2014 da Roma Capitale, Ministero della Difesa e Agenzia del Demanio, fra l’altro, prevede la riorganizzazione degli spazi aperti (sono previsti ben 7 ettari di parco pubblico) e il restauro conservativo del Forte Trionfale e dell'hangar con l'inserimento di nuove funzioni pubbliche (tra cui la sede del Municipio XIV).
Ma la vera “valorizzazione” dell’area dovrà però attuarsi attraverso un reale processo di partecipazione che coinvolga tutti i cittadini – come da anni le associazioni del Territorio chiedono all’amministrazione – per dotare la Città di quegli spazi sociali e culturali di cui è decisamente carente.

Le tappe di un sogno da completare…
Giovanni Caudo, ex assessore alla Trasformazione urbana della Giunta Marino, ha lavorato brillantemente per un protocollo d’Intesa “storico” siglato il 7 agosto 2014 tra i sindaci di Roma, Milano e Torino (Marino, Pisapia e Fassino) e il Ministero della Difesa. Un protocollo d’intesa attraverso il quale si sono consegnate le sedi militari poste nei centri delle città alle amministrazioni locali per la realizzazione di progetti sociali.
 Il Campidoglio ha poi impegnato Risorse per Roma spa, le strutture interne e le realtà del territorio, l’architetto Simone Ferretti, per un intenso lavoro di progettazione per il riutilizzo sociale della Caserma Ulivelli, altrimenti denominata “Forte Trionfale”
Già nel settembre 2013 si prefigurava lo scenario della dislocazione delle strutture militari poste al centro della città e una loro collocazione nelle città militari.
Infatti il 26 ottobre del 2013  il Terzo Reggimento Trasmissioni ha lasciato la sede della Caserma Ulivelli nel
Forte Trionfale e si è trasferito alla Cecchignola. In quell’occasione c’è stata una bellissima cerimonia nella piazza D’Armi del Forte Trionfale con l’ammainabandiera.
Secondo il Presidente Barletta, il Forte Trionfale, di tutti i Forti del campo trincerato di Roma, è quello che sta nelle condizioni migliori. E’ stato utilizzato come uffici militari fino al 2013, quindi idoneo ad accogliere gli uffici del Municipio XIV.  Durante la visita guidata dall’architetto Simone Ferretti il 7 novembre scorso, Barletta ha detto ai partecipanti che “La struttura esterna, la zona e il collegamento con la città sono punti di forza straordinari. Ci avevano messo gli occhi il Ministero della Difesa, la RAI, che deve provvedere allo smantellamento della sede di viale Mazzini per l’amianto, il Dipartimento Nazionale di Protezione civile e anche soggetti privati. Il ministro Pinotti ha sposato il progetto di  trasferimento degli uffici del Municipio XIV. Un trasferimento che fa risparmiare alla collettività circa un milione di euro di affitti passivi, attualmente spesi per le sedi di via Battistini e Santa Maria della Pietà”.

L'impegno per la destinazione di spazi alle associazioni del territorio
Barletta ha poi aggiunto: “Ci sarà uno spazio per le associazioni del territorio, una riqualificazione di questi luoghi, la piazza d’Armi sarà la piazza fisicamente più grande del Municipio e saranno riutilizzati luoghi come le gallerie del Forte sulle quali si può ragionare per sviluppare attività produttive”.
Inoltre 2 punti dell’area militare, posti alle estremità est e ovest, saranno assegnati a soggetti privati per la costruzione di edifici residenziali che dovrebbero portare alle casse del Comune ingenti risorse.

Cosa chiede l’Associazione culturale Lucchina e Ottavia
Vista l’enormità e il numero di edifici a disposizione dentro il Forte Trionfale, l’Associazione culturale Lucchina e Ottavia propone agli amministratori comunali e municipali quanto segue:
1) Che sia rispettato l’impegno di destinare spazi gratuiti alle associazioni del territorio per tutte le iniziative a carattere ricreativo, culturale, artistico, convegnistico che favoriscano la partecipazione e la crescita socio-culturale del tessuto civico del nostro Municipio.
2) Che il Comune di Roma e la Soprintendenza per i Beni Culturali valutino con attenzione la possibilità di istituire un  “Museo del Municipio” che possa contenere e mettere a disposizione dei cittadini, dei turisti e dei pellegrini, di passaggio sulla via Francigena, una guida multimediale e tutte le preziosità etrusche e romane venute alla luce negli ultimi 30 anni nei nostri quartieri;
3) Una Casa delle Donne per lo sviluppo reale delle pari opportunità, che sia anche un Centro Studi sociali e giuridici, uno sportello legale e di ascolto per prevenire e combattere le forme di violenza domestica e urbana associata alla cultura della paura, per progettare iniziative fin dalle scuole elementari che rovescino i luoghi comuni nella prospettiva di una società senza discriminazioni e violenza di genere.

12 nov. 2015
Associazione culturale Lucchina e Ottavia



Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome