Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


lunedì 16 novembre 2015

Riaprire la Tomba degli Ottavi e il Ninfeo della Lucchina

Con la copertina del nostro precedente calendario di quartiere 2015, abbiamo voluto attirare l'attenzione su due bellissimi siti archeologici di Ottavia trascurati per molti anni.
Inoltre,  "Restaurate e Restituite" è stato lo slogan della nostra passeggiata archeologica del 25 maggio 2014. 
Prendiamo atto che qualcosa di positivo è poi accaduto, anche a seguito delle numerose mail inviate al Ministro Franceschini e al Tg2: la Soprintendenza ai Beni Archeologici ha avuto i fondi necessari per il restauro del Ninfeo della Lucchina (presso l'area di Servizio Selva Candida interna) e dell'Ipogeo degli Ottavi (antico sepolcro che si trova a via della Stazione di Ottavia 73).
E' passato più di un anno dall'inizio dei lavori e crediamo che sia arrivato il momento di interloquire con gli enti preposti (Soprintendenza ai Beni Archelogici, Comune di Roma e Ministero dei Beni Culturali) per avere notizie sulla tempistica della riapertura al pubblico dei due siti.
E quale miglior occasione se non l'apertura del Giubileo straordinario per compiere questo passo e valorizzare così il tratto finale della via Francigena?
Noi riteniamo che le qualità di un governo di una città o di uno Stato si possano vedere anche dalla sensibilità verso la bellezza, verso l'arte e la cultura da parte di chi amministra.
Crediamo che l'accesso ai due siti archeologici restaurati debba essere reso possibile perché è un diritto di tutti, dei pellegrini, dei turisti dei cittadini di Ottavia e Palmarola, e di tutti i cittadini del Municipio XIV.
Per questi motivi, come associazione culturale, invieremo una richiesta formale in tal senso a tutti gli enti preposti invitando tutti i nostri lettori a sostenerla.

Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia 

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome