Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


sabato 29 ottobre 2016

Ottavia e il Vigile Urbano numero 3: L'INCROCIO DI VIA PANIZZI

Progetto di rotatoria approvato dal Comune
Diversi lettori della nostra rubrica ci hanno segnalato la grande criticità esistente da molti anni all'incrocio tra via Casal del Marmo e via Panizzi. Un punto molto delicato per i residenti di tutto il quadrante nord ovest da quando si sono aperte le uscite sul raccordo e da quando è a pieno ritmo la centralità commerciale del Guliver e del cinema a 10 sale Starplex.
L'incrocio con via Casal del marmo ci è stato segnalato come punto pericoloso per i pedoni e come causa di ingorghi e rallentamenti che fanno diventare un calvario il traffico mattutino. Ricordiamo alcuni incidenti mortali in un nostro articolo del 2013 . 
E' veramente un grande mistero la mancata realizzazione di una delle opere che dovrebbero in parte fornire una soluzione parziale ai problemi denunciati: ci riferiamo alla rotatoria di via Panizzi, progetto che era stato approvato dalla Giunta Municipale nel marzo 2011. 
Sono ormai passati anni da quando, in alcuni incontri pubblici, si è detto che i fondi per la realizzazione della rotatoria sono già nella disponibilità dell' "Associazione Consortile di Recupero Urbano Nuova Periferia".
Contestualmente si è detto che la Casa di esercizi spirituali "Sacro Costato" di via Vaccari avrebbe già dato il nulla osta ad un esproprio parziale di terreno in cambio di un'autorizzazione edilizia da parte del Comune.
Nella mente degli stessi ideatori del progetto di rotatoria c'era anche la realizzazione di una bretellina stradale interna per i soli mezzi pubblici scolastici che avrebbe collegato la rotatoria di via Panizzi con le scuole elementari Besso e Bertolotti.

Allora che cosa è successo? Cosa impedisce di mettere mano ad un problema annoso che abbassa la qualità della vita di migliaia di famiglie e di bambini costretti a fare ore di viaggio per raggiungere le scuole a qualche chilometro di distanza? 

Non muore mai la speranza che... il bene comune diventi la priorità dei nostri amministratori. 

Leggi anche: 
"Il vigile urbano" n.1
"Il vigile urbano" n. 2

Ass.ne Lucchina e Ottavia

Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome