Per contatti: pianopartecipato@libero.it - fax 0623316920 posta: via Stazione di Ottavia 73B Roma. Leggi qui: Lo Statuto


venerdì 18 novembre 2016

IL VIGILE URBANO n.6 : L'imbuto di via Casal del Marmo

Sabato ore 11.30
L’arteria di via di Casal del Marmo, che si immette su via Trionfale, è uno degli snodi più importanti e trafficati del quadrante nord-ovest. 
Ciò nonostante, la strada dispone di una sola corsia per senso di marcia e i parcheggi selvaggi che puntualmente si verificano a ridosso di bar, cartolerie e scuole, rendono la sua viabilità ancora più compromessa. Un vero e proprio imbuto nelle ore di punta mattutine per chi ci si immette provenendo da Selva Candida, Selva Nera, Casalotti, Palmarola e Lucchina. 
via Inzago (2014)
Uno dei punti più critici lo si trova presso l'incrocio di Largo Codogno, dove il traffico proveniente da via Inzago si immette sulla via Casal del Marmo.
Le soluzioni esisterebbero se solo ci fosse intelligenza, competenza, buon senso e volontà di amministrare perseguendo il bene comune teso ad una migliore qualità della vita dei cittadini. Basterebbe rispettare l'agenda che i nostri politici locali avevano tracciato da anni: la realizzazione delle opere viarie già deliberate e alcune già finanziate: 

1) L'allargamento e adeguamento della via Casal del Marmo con aggiunta di una corsia preferenziale per i mezzi pubblici e di soccorso in direzione centro. Contestuale Realizzazione di opere e servizi di pubblica utilità a tutela del tratto di agro romano compreso tra via Casal del Marmo, via Trionfale e Torrevecchia, denominato "Parco Agricolo di Casal del Marmo", per rendere permanente il vincolo di destinazione; 

2)  La minibretella di via Cremolino-via Casal del Marmo; 

3) Realizzazione delle 2 rotatorie stradali su via Casal del Marmo all'incrocio con Via Panizzi e all'altezza di via della Palmarola; 

4) L'installazione di segnalatori di velocità su via Casal del Marmo, via Sperani, via Vivi Gioi, Via Cesira Fiori e all’uscita del GRA; 

5) Presidi di polizia municipale dalle 7.00 alle 9.00 per regolare il flusso veicolare all'incrocio tra via Casal del Marmo e via Inzago e su via Ipogeo degli Ottavi all'uscita dal GRA;

6) Realizzazione del collegamento via Casorezzo- via Sperani con traffico regolato per consentire l'alleggerimento della Casal del Marmo e la possibilità di maggiori vie di deflusso e di evacuazione dal "quartiere imbuto" di Ottavia e Lucchina soprattutto in caso di emergenza e di calamità naturali; 

7) Realizzazione della Pista ciclabile La Storta- Castelluccia – Montemario; 

8) Intervento presso Regione Lazio e Trenitalia per l'adeguamento e il rafforzamento dei mezzi di trasporto pubblico, con particolare riferimento alla linea ferroviaria FR3, soprattutto negli orari di punta (dalle 7.00 alle 9.00). Riteniamo necessario un incremento della frequenza di passaggio dei convogli e del numero di vagoni per impedire, come già accaduto, che la calca in entrata al treno provochi infortuni e malori tra i passeggeri; 

Infine, si chiede di avviare una fase di studio e di consultazione con i cittadini dei municipi XIII e XIV per la realizzazione di nuovi modelli ecosostenibili di trasporto pubblico. 
Citiamo, ad esempio, la fattibilità di una linea tramviaria Casalotti-Boccea-Torrevecchia-Battistini, proposta rilanciata più volte anche dall'ing. Paolo Berdini oggi Assessore all'Urbanistica.
Riteniamo che essa rappresenti una validissima e vantaggiosa alternativa anche in termini di costo e di impatto ambientale. 

Saluti a tutti e alla prossima.

Leggi anche: 
"Il vigile urbano" n.1
"Il vigile urbano" n. 2
"Il vigile urbano" n.3

Il vigileurbano n.4
Il vigile urbano n. 5

Ass.ne culturale Lucchina e Ottavia

1 commento:

  1. E perché non parlare dell'incrocio tra via trionfale e via Silvio Antoniano? Carreggiata dimezzata per l'occupazione di suolo pubblico da parte di un commerciante che vende fiori....da anni. Nel silenzio totale

    RispondiElimina

Rispondi indicando il tuo nome