Sede via della Lucchina 47 G-H Roma email pianopartecipato@libero.it Leggi qui: Lo Statuto


lunedì 2 luglio 2018

Voragine sulla Casal del Marmo, Dobbiamo preoccuparci?

Anno 2016 problema simile. Foto Alessio Cecera
Ufficialmente è un dissesto del manto stradale provocato da un danno alla rete fognaria su via Casal del Marmo. La strada è chiusa fra via della Stazione di Ottavia e via Enrico Narducci in direzione Boccea. Il traffico veicolare proveniente da via Trionfale viene deviato su via della Stazione di Ottavia.
Sul fronte del trasporto pubblico, sono deviate le linee di bus 998 e 999.
Vorremmo intitolare la notizia così: "Il quartiere di Ottavia: cunicoli e torrenti...esploriamo il sottosuolo!"
Da alcuni giorni via di Casal Del Marmo, sotto il controllo dei vigili di Roma Capitale, è percorribile a sensi alterni nel tratto sotto la Chiesa di Sant'Ottavio, a causa di una voragine sul lato opposto.
Ricordiamo altri disagi e chiusura al traffico dello stesso tratto nel febbraio del 2016 e anche ad agosto 2017, a causa di danni alle tubature sotterranee dell'ACEA che si ruppero causando fuoriuscita di acqua e allagamenti sulla strada.
A proposito di allagamenti sulle vie adiacenti al quartiere di Ottavia, rileviamo anche il tratto della via Trionfale corrispondente al supermercato SMA, anche detto "La curva del 12", dove sembrano irrisolvibili i forti disagi alla fiumara che trasforma la strada ogni volta che piove. 
In questo ultimo caso il problema pare sia dovuto al torrente tombato che scorre al di sotto del manto stradale e che va verso l'Insugherata. 
Vorremmo inoltre evidenziare l'impressionante dislivello formatosi nell'area parcheggio dello stesso supermercato SMA, che insiste proprio sul probabile percorso sotterraneo del torrente tombato.
Di recente abbiamo avuto notizia, da parte di uno studente universitario, di uno studio, avviato presumibilmente da Roma Tre e a seguito delle voragini verificatesi alla Balduina, sulla conformazione del sottosuolo del nostro quartiere in quanto gli studi archeologici, rivelano i numerosi cunicoli e sotterranei in cui si sono imbattuti numerosi costruttori e di cui non si hanno notizie certe, ma solo ipotetiche mappe basate sul sentito dire, testimoni anonimi, ricordi verbali di cui poco si parla per non contrariare o difendere abitazione o proprietà private che altrimenti sarebbero state oggetto di proibizioni a costruire, concessioni edilizie negate, vincoli per la tutela dei beni archeologici. 
Ottavia 013 mezzo dei vigili sprofondato
Addirittura importanti reperti, si dice, siano custoditi in teche e vetrine di abitazioni, come fossero soprammobili o decori personali domestici, per coloro che li hanno trovati durante gli scavi per le fondamenta delle loro abitazioni da via di Casale Sansoni a via della Stazione di Ottavia, via Tarsia, Lucchina, Giardini di Ottavia ecc. ecc...
Ci domandiamo quanto abbiano a che fare le rotture delle tubature di Acea e voragini su via di casal del marmo in relazione alla struttura del sottosuolo che potrebbe reggere pesi inadeguati, soprattutto dovuti all'aumento del traffico per l' aumento della popolazione dovuto alle licenze di costruzioni che causano sovraffollamento e disagi per le strutture e servizi di un quartiere in ostaggio.
Vorremmo inoltre incentivare verifiche anche rispetto alla zona della via trionfale e nel parcheggio privato, ma aperto al pubblico del supermercato SMA e infine (e perchè no?), anche una rassicurazione sul tratto sopraelevato sulla ferrovia e relativo sottopasso, in quanto per quei lavori svolti nel 2000, rileviamo avvallamenti sul tratto delle rampe che dalla via trionfale portano alla casal del marmo...senza inopportuni allarmismi ovviamente.


Nessun commento:

Posta un commento

Rispondi indicando il tuo nome